Giro d’Italia 2017: il vincitore è Tom Dumoulin (e nonno Gino l’aveva detto)

Li ho visti, li ho vissuti, li ho fotografati. E’ stata un’emozione, è stato ” #amoreinfinito”.

Il mio Giro d’Italia 2017 è stato un altro passo avanti verso quel sentimento d’amore per le due ruote.

Già a Reggio l’olandese Tom Dumoulin indossava la maglia rosa, ma la conferma che avrebbe vinto nonostante i problemi nel tappone alpino Mortirolo-Stelvio-Stelvio, l’ho avuta venerdì sera quando il massimo esperto di ciclismo che io conosca, mio nonno Gino, dall’alto dei suoi 90 anni ha affermato con sicurezza “a vinz l’ulandeis“.

Così è stato.

Cala il sipario su questa edizione n.100 del Giro d’Italia, per me bellissima e appassionante e che mi ha insinuato molte pessime idee per i mesi a venire.

Ora c’è solo da pedalare, e non solo al lavoro. 🙂

Bravo Tom.

Qui qualche mio scatto delle tappe del Giro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi