Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris.
Nescio, sed fieri sentio et excrucior.
Catullo, Carme 85

Ecco, con queste poche parole potrei riassumere il mio rapporto di amore/odio con la montagna e il trail.
La mia frequentazione con il mondo trail si era bruscamente interrotta nel settembre del 2015, quando chiusi ingloriosamente all’ultimo posto con una caviglia sfasciata i 22km dell’Amorotto Trail.

Da lì avevo giurato “mai più”.

Ma.

In questi quasi 24 mesi, fra talloni doloranti e operati, mali sparsi e generalizzati, quando le circostanze me lo hanno permesso o costretta mi sono arrampicata su qualche cucuzzolo, per fotografare atleti o semplicemente per ammirare lo spettacolo.

E mi sono resa conto che nei mesi qualcosa era pericolosamente cambiato. Dolomiti e Orobie hanno fatto da sfondo a diverse avventure, panorami mozzafiato, tramonti, notti stellate e albe in quota.

Ho iniziato ad acquistare abbigliamento, a non essere più l’Heidi di pianura che rincorre caprette in quota (no, non è vero: se vedo un qualunque bestiuzzo vagante non passa indenne al mio passaggio con coccole e selfie…). L’abbigliamento, dicevo, ha iniziato ad essere più tecnico e meno raffazzonato, le scarpe sono “quelle giuste”, le gambe iniziano a reggere le distanze.

Certo, ho ancora molto da lavorare sulle discese, la resistenza, il fiato, le salite, ma non mi odio più come un tempo.

Non posso ancora pensare di pianificare gare o sognare gradi distanze, i miei programmi sportivi per il 2018 vertono su altri -ambiziosissimi- obiettivi. Ma qualcosa è cambiato, per merito o colpa soprattutto di un piccolo grande montanaro che mi ha insegnato tanto e tanto insegna tuttora.

Il mio rapporto con la montagna oggi è lo stesso che una falena ha col fuoco. Paura e timore, ma anche, ahimè, consapevolezza che inevitabilmente prima o poi rimarrò fatalmente scottata.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi