LanzaroteLanzarote: vento e fuoco per 5 giorni da sogno.

Eh sì. Finalmente quest’anno sono riuscita a tornare qualche giorno in ferie anche io.

Erano anni che, per motivi lavorativi, economici e personali non riuscivo a fare la valigia ed andare via, da qualche parte non importa dove purchè fosse andare.
Dopo il ribaltone esistenziale dell’inizio del 2015, poi, con una rete professionale tutta da costruire e una casa tutta mia da imparare a gestire anche lo scorso anno non se ne fece nulla.

Alla fine arrivò lui, il mio piccolo grande Ironman e ultratrailer che mi ha rimesso in asse con la vita e con il cuore.
Fra le tante serate passate a parlare per ore di ogni cosa, nei mesi scorsi parlammo anche di corse e viaggi e di quanto avesse lasciato il cuore “sull’Isolotto”.
“Prima o poi ti ci porterò, quella lunga striscia di asfalto in mezzo alla roccia lavica ti entra dentro e non ti lascia più”.

Poi a luglio, mentre facevo finta di pedalare nel caldazzo del piano padana,  una telefonata: “Fra, ho già il mouse pronto per cliccare. Ho trovato il volo per Lanzarote, se mi dici di sì, andiamo”.

image1Certo che sì. Così, giovedì scorso abbiamo volato alla volta del suo isolotto, nell’Atlantico.

Un’avventura di 5 giorni fra spiagge nere e spiagge bianche, onde altissime, vento, albe e tramonti sul mare, colori saturi, rocce laviche, cactus, improbabili noleggiatori di auto e bici, ristoranti sulla spiaggia, tapas, sangria, birre, gatti, scarpe da trail, costumi da bagno, km in macchina, polli sul vulcano, colazioni vista mare, bagni al tramonto, scarpe bagnate, abbronzatura a strisce.

Ma soprattutto5 giorni di foto, risate, complicità, ricordi per quell’avventura chiamata Ironman che ora sento un po’ anche mia, chiacchiere sulla sabbia e progetti per il futuro.

Anche se io su quel drittone in mezzo alla lava non ci ho (ancora) pedalato, mi sa che Lanzarote ha scavato dentro pure me.

Grazie. <3

Nella foto grande: la spiaggia lavica di “El Golfo”.
Nella foto piccola: le mie -furono- scarpe da running sacrificate alla causa della foto grande… 😀

(Visited 1 times, 1 visits today)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi