Ripartire dopo un infortunio non è mai semplice. Mille paure, muscoli che fanno male ad ogni minimo sforzo, fiato cortissimo.
Come se non bastasse, dopo due mesi di fascite e alcune settimane di adattamento ai plantari che l’ortopedico mi ha ordinato, ci si sono messi una cronica mancanza di tempo, alcuni imprevisti pescati dal mazzo come nel Monopoli e una micidiale influenza che mi ha fiaccata a letto con una febbre costantemente sui 38-39 per tutta questa settimana.
E ovviamente, ripartire dopo un lungo stop prevede anche ridimensionare e non di poco gli obiettivi per questo mio anno sportivo.
Nessuna maratona, tranne il servizio scopa a Roma il 10 aprile. Ma soprattutto niente Passatore, sogno che rincorrevo dalla scorsa primavera. Ma mi rendo conto che forse quei due mesi di stop non sono stati così dannosi: per prepararsi per una 100km ci vogliono costanza -e quella non mi manca-, ma anche tempo -e lì già scarseggiamo di più- e soprattutto testa. E io, in questo periodo, la testa da podista seria proprio non ce l’ho. Non ho la dedizione necessaria, so che avrei vissuto ogni allenamento come un’imposizione e alla fine mi sarebbe venuto a nausea.
Quindi testa bassa e impegno totale nel mio adorato lavoro. E pazienza se le cose per quest’anno non andranno come avevo programmato nei mesi scorsi. Al Passatore ci andrò lo stesso, visto che purtroppo è sfumato anche il sogno di una finale di Champions a tinte bianconere. Lo vivrò da esterna per il secondo anno, con lo stesso entusiasmo ed emozione della prima volta, e chissà che nell’edizione 2017 non venga davvero il mio turno per provare a correre quei 100 km.
Dispiaciuta? Sì, perchè dover rinunciare seppur momentaneamente ai propri sogni non è facile. E no, comunque, perchè so che è solo un arrivederci.
Ma va bene così: sempre sorridente, perchè è bello vivere col sole in fronte.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi